Accordi - Ti porto a cena con me - Giusy Ferreri

11:15:00 0 Comments A+ a-

Video



Testo di Giusy Ferreri

Ti porto a cena con me
Il tuo passato non è invitato
Lascia a casa le pene
Se me lo sono un po’ meritato
Ti porto a cena perché
Vorrei che tu mi togliessi il fiato
Riaverlo indietro da te
Come se fosse il mio compleanno
Il mio regalo
Avrei voluto scriverti una lettera
Anche se ormai si usa poco
Se fosse contagiosa la felicità
Adesso è fuori moda
Vorrei che tra le righe tu capissi che
Che nonostante il mio sorriso
Non tutto è stato semplice, ed anche se
Nascondo il peggio è perché il meglio è andato via con te
Ti porto a cena con me
Ho un conto aperto con il passato
Che pagherò io perché
Il tuo futuro non sia un inganno
Ti porto a cena perché
Nel caso avessi dimenticato
Il mio coraggio
Avrei voluto scriverti una lettera
Anche se ormai si usa poco
Se fosse contagiosa la felicità
Adesso è fuori moda
Vorrei che tra le righe tu capissi che
Che nonostante il mio sorriso
Non tutto è stato semplice ed anche se
Nascondo il peggio è perché il meglio
È perché il meglio è andato via con te
Via con te
La verità è che mi sento morire dentro
E la bugia è che non m’importa poi così tanto
Così tanto
Avrei voluto scriverti una lettera
Anche se ormai si usa poco
Se fosse contagiosa la felicità
Adesso è fuori moda
Vorrei che tra le righe tu capissi che
Che nonostante il mio sorriso
Non tutto è stato semplice ed anche se
Nascondo il peggio è perché il meglio è andato via con te
Via con te

accordi per chitarra di  Ti porto a cena con me


Introduzione
Reb Re La Fa#min  Re

Reb          Re         La
Ti porto a cena con me
Fa#min                     Re
Il tuo passato non è invitato
Reb       Re      La
Lascia a casa le pene
Fa#min                          Re
Se me lo sono un pò meritato
Reb          Re     La
Ti porto a cena perché
Fa#min                       Re
Vorrei che tu mi togliessi il fiato
Reb           Re    La
Riaverlo indietro da te
Fa#min                          Re
Come se fosse il mio compleanno
    Sol
Il mio regalo
Re
Avrei voluto scriverti una lettera
Mi
Anche se ormai si usa poco
La
Se fosse contagiosa la felicità
Re
Adesso è fuori moda
Re
Vorrei che tra le righe tu capissi che
Mi
Che nonostante il mio sorriso
Fa#min
Non tutto è stato semplice, ed anche se
La
Nascondo il peggio
                                        Re       Mi
e perché il meglio è andato via con te
Re-          Mib       Sib
Ti porto a cena con me
Sol min                             Mib
Ho un conto aperto con il passato
Re-   Mib       Sib
Che pagherò io perché
Sol min                  Mib
Il tuo futuro non sia un inganno
Re-          Mib Sib
Ti porto a cena perché
Sol min                    Mib
Nel caso avessi dimenticato
   Lab
Il mio coraggio
Mib
Avrei voluto scriverti una lettera
Fa
Anche se ormai si usa poco
Sib
Se fosse contagiosa la felicità
Mib
Adesso è fuori moda
Mib
Vorrei che tra le righe tu capissi che
Fa
Che nonostante il mio sorriso
Sol min
Non tutto è stato semplice ed anche se
Mib                         Fa
Nascondo il peggio e perché il meglio
                Sib                         Sol min
e perché il meglio e andato via con te
Mib      Sib La-
Via con te
Sol min                                               Re-
La verità è che mi sento morire dentro
                                                              Mib
E la bugia è che non m'importa poi così tanto
             Do-
Così tanto
Mib
Avrei voluto scriverti una lettera
Fa
Anche se ormai si usa poco
Sib
Se fosse contagiosa la felicità
Mib
Adesso è fuori moda
Mib
Vorrei che tra le righe tu capissi che
Fa
Che nonostante il mio sorriso
Sol min
Non tutto è stato semplice ed anche se
Mib                         Fa
Nascondo il peggio e perché il meglio
             Sib       Sol min
è andato via con te
Mib       Sib
Via con te