Testo+ traduzione + accordi - Indian Summer - Stereophonics

08:00:00 0 Comments A+ a-

Video



Testo e accordi degli Stereophonics

Introduzione

Am Fmaj7 C G        X2

Verso 1:
Am                   Fmaj7
Everytime that I see her
C                          G
A lightning bolt fills the room
Am                   Fmaj7
The underbelly of Paris
C                          G
She sings her favourite tune

Verso 2:
Am                    Fmaj7
She'll drink you under the table
C                          G
She'll show you a trick or two
Am                    Fmaj7
And every that I left her
C                          G
I miss a thing she would do

Bridge:
Fmaj7                   C
She was the one, for me
G                        Am
She opened my eyes, to see
Fmaj7                    C
She was the one, for me
           G
Oh alright

Coro:
Fmaj7                 C
It was a cold September
Am                           G
Before the Indian Summer
Fmaj7                  C
That's the thing I remember
Am                            G
When she gave me her number

Fmaj7                   C
Went from station to station
Am                           G
On a train across the nation
Fmaj7                    C
And the rain of November
Am                           G
That's the time that we ended

Fmaj7                   C
She was the one, for me
Am               G
Oh alright

Verso 3:  Same chords as previous Versos

Vodka with coca-cola
Cocaine tucked in her shoes
Cigarettes over coffee
Her halo slipped to a noose

Verso 4:

Take the slow boat to China
You fly it right 'round the moon
She could take it or leave it
I knew it had to end soon

Ripeti Bridge
Ripeti Coro

Solo: Fmaj7 C G Am




Traduzione

Ogni volta che ti vedo
un fulmine riempie la stanza,
la galleria sotterranea di Parigi
lei canta la sua melodia preferita.
ti farà ubriacare sotto il tavolo
ti mostrerà un trucchetto o due
ma ogni volta che la lascio
perdo le cose che lei avrebbe fatto
fu l’unica per me
mi aperto gli occhi per farmi vedere
lei fu l’unica per me
così va bene.
Era un settembre freddo
prima dell’estate indiana
questa è la cosa che ricordo
poi mi ha dato il suo numero
andando di stazione in stazione
su un treno che attraversava la nazione
e la pioggia di novembre
è il momento in cui finì.
lei fu l’unica per me
così va bene.
Vodka e Coca cola.
la cocaina delle sue scarpe
sigarette nel caffè.
la sua aureola scivolò in un nodo scorsoio.
prendi un traghetto per la Cina.
voli come uno straccio intorno alla luna
doveva prenderlo o lasciarlo
so che doveva finire in fretta
fu l’unica per me
mi aperto gli occhi per farmi vedere
lei fu l’unica per me
così va bene.
Era un settembre freddo
prima dell’estate indiana
questa è la cosa che ricordo
poi mi ha dato il suo numero
andando di stazione in stazione
su un treno che attraversava la nazione
e la pioggia di novembre
è il momento in cui finì.
lei fu l’unica per me
così va bene, bene, bene, si